Pagina 147 - Abbona e Daniele srl - CATALOGO LACME 2013-222222222222222

Versione HTML di base

147
le RECINZIONI PERMANENTI
Ritornare a metà percorso tra partenza e arrivo della
porzione e installare una MOLLA GALVA. In questo
punto, tagliare il filo e collegare la molla (associata
eventualmente ad un tenditore ROTOCLICK oppure
a un tenditori MOLLA GALVA), creando un nodo
piano, senza stringere. Ritornare al paletto di par-
tenza, posizionare un isolatore IEF SUPER e fissare
il filo.
Installare in prossimità della molla un tenditore
ROTOGALVA (se non è già stato associato a un ten-
ditore ROTOCLICK).
Tendere leggermente per stringere i nodi. Terminare le impiombature dei nodi piani
Ripetere le fasi precedenti per le altezze successive dei fili, procedendo dall’alto verso il basso, in modo
da evitare aggrovigliamenti imprevisti. Per queste altezze del filo, una MOLLA GALVA non è necessaria
se la lunghezza del segmento supera i 100 m.: la tensione dei fili inferiori potrà infatti essere regolata
mediante semplice confronto per contatto con il filo superiore.
Dopo aver posizionato tutte le linee, regolare la tensione meccanica al livello desiderato. In generale,
sono sufficienti 90 kg.
Posizionare i paletti intermedi per tutta la lunghezza della porzione, senza conficcarli saldamente
nel terreno. Infatti, possono essere molto più leggeri rispetto ai paletti di partenza e possono essere
distanziati fino a 20 m., ma più sono distanti, più facilmente potranno essere allontanati sotto la
spinta. Se necessario, in caso di animali selvaggi, è possibile attenuare questo fenomeno dimi-
nuendo la distanza tra i paletti di linea oppure applicando una tensione meccanica più importante
rispetto ai 90 kg previsti. Tuttavia, non superare i 180 kg. Non posizionare i paletti a meno
di un metro da una molla, nodo, morsetto o tenditore per evitare di ostacolare il corretto
scorrimento dei fili durante la messa in tensione.
Fissare gli isolatori di linea ISOLINE o IVA sui paletti
intermedi.
Realizzare allo stesso modo tutte le porzioni successive “partenza/arrivo” della recin-
zione. All’estremità della corona del filo Hi-Tensile, procedere al raccordo mediante un
MORSETTO, prestando attenzione a rispettare una distanza di almeno un metro tra lo stesso e qualsiasi
palo o paletto.
All’interno di ciascuna porzione e tra porzioni successive, realizzare i collegamenti tra gli eventuali fili
mediante la GIUNZIONE GALVA utilizzando preferibilmente le impiombature a livello degli isolatori IEF
SUPER. Prestare particolarmente cura al serraggio.
Mediante labobina, srotolare il primofiloSECURGALdal primopalettodi partenzaal primopalettodi arrivo.
Posizionare un isolatore IEF SUPER sul paletto di arrivo mediante un nodo auto-stringente o un
MORSETTO. Far lavorare l’isolatore in compressione e non in trazione e posizionarlo all’altezza prevista
per il filo, più in alto rispetto all’installazione finale.
Nodo piano
A
B
C
D
Togliere il fermo del
tenditore prima di posi-
zionarlo sul filo.
Inserire la manovella nel ten-
ditore. Mettere in
tensione al livello desiderato.
Togliere la manovella.
Bloccare la manovella
agganciando la sua parte
obliqua con il filo. Inserire
il fermo.