Pagina 17 - Abbona e Daniele srl - CATALOGO LACME 2013-222222222222222

Versione HTML di base

17
I
C
O
L
L
E
G
A
M
E
N
T
I
T
R
A
F
I
L
I
E
B
A
N
D
E
I punti di giunzione di due fili devono essere eseguiti in modo da garantire la massima superficie di contatto tra
i conduttori. Semplici nodi creano punti di scintillio che impediscono un buon passaggio di corrente e logorano il
metallo, soprattutto il rame. E’ necessario quindi utilizzare le apposite guaine in ottone per fili a pagina 96-97-98-
99.
1° nodo
3° nodo
2° nodo
1
0
.
0
0
0
V
5
J
8
.
0
0
0
V
3
J
5
.
0
0
0
V
1
,
5
J
1
.
0
0
0
V
0
,
1
0
J
NO
Fig.1
1° collegamento
3° collegamento
2° collegamento
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
SI
N
A
S
T
R
O
Fig.3
SI
NO
Fig.2
1° collegamento
3° collegamento
2° collegamento
F
I
L
O
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
1
0
.
0
0
0
V
5
J
SI
Fig.4
I collegamenti
C
O
L
L
E
G
A
M
E
N
T
I
C
O
R
R
E
T
T
I
:
NO
SI
SI
SI
SI
SI
NO
C
O
L
L
E
G
A
M
E
N
T
I
E
R
R
A
T
I
:
Se si eseguono i nodi alla fine del
recinto avremo perdite sia di potenza
che di tensione
Se si utilizzano
le apposite giunzioni
non avremo perdite
ne di potenza ne di
tensione